sabato 1 giugno 2019

Lynphis 2019.... "Se la moto fa rumore per una nobile causa, tutti udiranno solo una dolce melodia".

Silenia Ventroni Collaboratrice WolflandRoad
Lynphis 2019.... "Se la moto fa rumore per una nobile causa, tutti udiranno solo una dolce melodia". Così cita lo slogan del Lynphis che si è tenuto il 12 Maggio 2019 a Santa Maria a Vico manifestazione
motociclistica con l'obiettivo di raccogliere fondi per portare avanti un progetto speciale. Finalmente dopo il rinvio dello scorso anno riesco ad organizzarmi e seguire Il DNA bikers Firenze verso Caserta all'evento Lynphis 2019 evento di beneficenza, organizzato dal Dott. Luca Nuzzo( laureato alla facoltà di Medicina e Chirurgia in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva, formazione sperimentale in psicomotricità dell'Età Adulta) che da tanti anni porta avanti il progetto di "la MotoTerapia" che prevede terapie psicomotorie e visite specialistiche gratuite per bambini autistici...

Essendo io un educatrice di nido e avendo avuto esperienza diretta con bambini autistici, l'autismo è un argomento che mi sta particolarmente a cuore e quale occasione migliore se non il Lynphis 2019 per portare il mio contributo anche a Santa Maria a Vico. Insieme al DNA bikers Firenze con presidente Christian Bucci che segue dallo scorso anno il Lynphis ride, e da questi anni la MotoTerapia, lui sella a una Kawasaki Z750, il vicepresidente Matteo Fattori con una Triumph 600 un altro membro del DNA Freddy Lazo con una Kawasaki Z650 e io con la mia Boboedda Ducati Monster 695 sabato 17 maggio siamo partiti per questa fantastica avventura. Il nostro viaggio è iniziato alle 8:30 della mattina dopo aver sistemato tutte le moto con borse e borsine partiamo.

Il morale è molto alto nonostante ci aspettano più di 430 km di autostrada ad andare e più di 430 km per tornare... Ma noi siamo in 4 siamo un gruppo affiatato e pieno di energie e non ci facciamo spaventare da nulla.... Decidiamo di fare delle soste ogni ora e mezza così da riposarci e rendere il viaggio meno pesante. Sono l'unica donna del gruppo felicissima di intraprendere questa nuova avventura, non mi spaventa nulla nemmeno le previsioni che parlano di pioggia sicura.

Sono abituata ormai a viaggiare con i ragazzi del DNA e la sicurezza che mi mi trasmettono è davvero unica. Sono le 14: 30 circa arriviamo a Caianello e incontriamo Antonio Mogillo amico del presidente e del vice conosciuto anche io all'invasione dell'Aquila, rappresentante dell'associazione MOTOFORLIFE, anche lui molto impegnato in progetti destinati a chi ne ha più bisogno. Insieme a lui e ad un suo collaboratore andiamo a degustare dello yogurt di bufala e dopo una bella chiacchierata ci salutiamo e ripartiamo con destinazione Santa Maria a Vico.

Verso le 16 arriviamo ci incontriamo subito con Luca Nuzzo e i suoi collaboratori, che ci scortano in moto fino all'albergo dove ci accoglie una signora molto carina e disponibile... Sistemiamo tutto e dopo una bella doccia raggiungiamo i ragazzi del Lynphis che hanno organizzato una pizzata insieme a tutti i bikers arrivati dalle altre regioni. Dopo una fantastica serata di chiacchiere e confronti si va tutti a riposare.

La mattina nonostante le previsioni siano pessime ci prepariamo con tute antiacqua e con l'entusiasmo che ci contraddistingue raggiungiamo la piazza del Lynphis 2019. La particolarità di questo evento sono la camicia bianca e un papillon in sughero veramente unico che tutti i partecipanti ricevono al momento della registrazione e che poi indosseranno durante la manifestazione.

Siamo in piazza e inizia a piovere tutti raggiungiamo i bar convenzionati per un buonissima colazione e intanto aspettiamo la presentazione e la partenza. Intanto continuano ad arrivare tanti bikers quelli che mi colpiscono di più sono dei bikers che come passeggeri hanno i loro figli che avranno non più di 8 anni. Soprattutto una coppia di padre e figlio mi colpiscono e scopro che arrivano addirittura da Marsala e il papà e un un addetto ai lavori di MotoTerapia un Neuropsicomotricista che porta avanti nella sua bellissima isola questo progetto .

Vedere quel bimbo lì super attrezzato, nonostante la pioggia, per questo evento, stretto al suo papà, mi emoziona tantissimo, perché penso che questo papà sta trasmettendo al suo bambino un valore grandissimo e una passione unica: quello della solidarietà e la passione per la moto... Un connubio che a me personalmente sta cambiando la vita. Dopo l'arrivo di tutti i partecipanti e una bellissima presentazione nella piazza sotto un cielo ancora coperto da nuvole si parte per un motogiro. Il giro prevede di attraversare alcuni paesi dei dintorni: Santa Maria a Vico, Arpaia, Airola, Moiano, Sant'Agata de'Goti, paese di grande rilevanza storica e dove faremo una piccola sosta, Valle di Maddaloni (Acquedotto Vanvitelliano), Caserta (Reggia) Maddaloni e di nuovo Santa Maria a Vico. 2 province (Caserta e Benevento)ognuno di questi paesini verrà visitato velocemente in moto mentre Maddaloni e Valle di Maddaloni no. Arriviamo a Sant'Agata de Goti un borgo veramente carino ma inizia a piovere tantissimo, per fortuna si


borgo veramente carino ma inizia a piovere tantissimo, per fortuna siamo in sosta e ci ripariamo tutti nei bar, occasione per chiacchierare con tante persone e fare conoscenza. In questa occasione conosco alcuni esponenti del Motoclub della Polizia di Stato delegazione Napoli che si occupano del servizio di staffetta dell'evento insieme ai collaboratori di Luca Nuzzo e dove collabora anche il nostro presidente Christian Bucci. Dopo la sosta di riparte nonostante continui a piovere non ci fermiamo, anzi sistemiamo per benino le nostre tute e ci prepariamo per riprendere con entusiasmo. Proseguiamo e rimango estasiata dalla vista del grande Acquedotto Vanvitelliano accanto a me c'è una ragazza anche lei in moto, mi fa piacere avere un'altra compagna di viaggio donna, siamo solo due ma fiere di essere presenti.

Lei è della zona e mi spiega un pó il paesaggio e l'acquedotto... Siamo tutti attenti per strada, si scivola parecchio perché l'asfalto è molto bagnato ma proseguiamo serenamente. L'atmosfera è quella calda del sud, di simpatia, allegria e divertimento e anche il cielo inizia ad aprirsi e ci regala un bel sole... Si torna a Santa Maria a Vico e andiamo a mangiare nello spazio organizzato per il Lynphis, troviamo lasagne, salumi olive pane, birra acqua. Chi vuole può mangiare anche in alcuni locali convenzionati lì nella piazza. C'è il sole e noi siamo veramente sereni. Iniziamo a programmare la partenza per le tre ma prima vogliamo assistere alla MotoTerapia. Infatti Luca Nuzzo ha invitato uno dei suoi piccoli amici affetto da autismo e che da anni segue con il suo progetto così da fare capire un pochino meglio di cosa si tratta. Naturalmente non può essere come una vera seduta per i tanti stimoli esterni e per la presenza di tutti noi ma sicuramente ci darà modo di capire meglio. Il piccolo arriva con la sua mamma e si vede subito il bellissimo rapporto che ha instaurato con Luca Nuzzo...

Dopo un'accurata preparazione della piazza, con il nastro per delimitare lo spazio, piccoli triangoli colorati a terra,le moto da usare e le transenne inizia la preparazione del bambino. Casco, zaino airbag e guanti. La prima cosa che fa Luca è quella di mettere a suo agio il bimbo è di rassicurarlo, in seguito gli fa scegliere una moto e poi un'altra. Dopo vari esercizi ci spiega quali sono gli obiettivi della MotoTerapia: - Miglioramento dello stato di salute mentale e fisica dei soggetti trattati - Miglioramento del campo sociale (instaurazione di vere e proprie amicizie) - Terapie a costo zero. È stato davvero interessante vedere questo momento, ringrazio veramente Luca Nuzzo per questo "regalo" che ci ha fatto facendoci entrare in questo mondo della MotoTerapia. Il tempo passa ma noi siamo assorbiti dalla musica e dalle persone e alla fine si parte tardissimo alle 18:00 ci aspettano 4 ore e mezzo di viaggio...

Ci prepariamo per il rientro e iniziamo i saluti. Nessuno di noi ha tanta voglia di partire si sa che quando si va nelle regioni del sud si lascia sempre un pezzetto di cuore, per il calore, l'allegria e la simpatia. La Campania è una regione che conosco bene e a cui sono particolarmente legata e se non fosse che il giorno dopo mi aspetta il mio lavoro mi sarei fermata un altro giorno. Siamo pronti salutiamo tutti e si riparte. Il viaggio è lungo la mia moto fa qualche capriccio alla partenza, sicuramente anche lei sarebbe rimasta volentieri... Per fortuna riparte e iniziamo il nostro viaggio di rientro. Il sole ci accompagna fino a Roma poi appena arriviamo in Toscana e inizia la pioggia, siamo un pó stanchi e fa freddo ma siamo uniti,ogni volta che qualcuno ha bisogno di fermarsi si fa una sosta. Ci alterniamo nel guidare il piccolo gruppo mentre Christian rimane dietro per non perdere di vista nessuno e assicurarsi che tutti siano tranquilli. È mezzanotte siamo arrivati a Firenze, tutto è andato benissimo e noi siamo felici di questo week end, felici di aver contribuito anche se minimamente a portare delle cose belle a chi ne ha davvero bisogno. Un grazie speciale a il DNA bikers Firenze per queste bellissime occasioni che mi sta offrendo di migliorarmi in moto e di partecipare ad iniziative che condivido con grande convinzione e entusiasmo, un grazie a Luca Nuzzo per l'invito, l'accoglienza e per aver condiviso con noi il suo progetto di MotoTerapia.
Un grazie a tutti i suoi collaboratori e a tutte le persone che abbiamo incontrato e conosciuto... Per saperne di più... Cos'è la MotoTerapia:il Progetto motoTerapia prevede terapie psicomotorie e visite specialistiche gratuite. supporto e studio scientifico della suddetta materia. La psicomotricità in moto si pratica utilizzando tutte le direttive e le caratteristiche di una qualsiasi terapia psicomotoria, ma strutturata ed adattata alla moto. Si precisa che il trattamento di motoTerapia è da intendersi come integrazione di terapie psicomotorie e non come sostituzione dei piani terapeutici che si stanno effettuando. Spero di avervi
trasmesso l'atmosfera di questo bell weekend, ma soprattutto spero che questo progetto della MotoTerapia venga condiviso in tante regioni così da aiutare tanti bambini....
Ventroni Silenia Desmoladies per wolfland....

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!