giovedì 30 maggio 2019

Paella sotto le stelle...1 Giugno 2019


Notti magiche, inseguendo….il mare. I Mondiali sono passati da un po’ (figuriamoci Italia ’90) ma il celebre ritornello ci aiuta a introdurre la nostra gita. O meglio, supergita!


Apriremo il mese di giugno con un (quasi) coast to coast per una due giorni ricca di novità, tra curve, mare e buon cibo. Certo, pesce! Ma a buon prezzo.

Il nostro referente, Luigi, è di casa e ci permetterà di vivere un fine settimana davvero emozionante. L’appuntamento è presso la prima area di servizio sull’autostrada Roma - Firenze che percorreremo fino all’uscita di Fiano Romano dove ci aspetta la ss313 con la sua scorrevolezza e i suoi paesaggi affascinanti. E' una bella strada utile - ammirando i paesaggi di Cantalupo, Casperia e Vacone - a sgranchirci le ossa in vista di curve ancora più interessanti. Che, per essere più precisi, troveremo tra Cottanello e Contigliano dove faremo una veloce pausa caffè. Poco dopo, riprenderemo la marcia sulla sr1 giusto per lambire Piediluco e svoltare in direzione Leonessa dove il divertimento è assicurato. Dopo lo stop per il rifornimento carburante, ancora misto stretto fino a Posta dove ci aspetta la meritata pausa pranzo. Risaliti in sella sarà subito rock’n’roll sulla ss471 per Borbona / Montereale. Proseguiremo su una delle Statali più importanti d'Italia attraverseremo trasversalmente la penisola passando dalla provincia di Rieti e da quella de L’Aquila, fino a raggiungere il Passo delle Capannelle. Lo abbiamo percorso più e più volte, ma ad ogni occasione è come se fosse la prima. Di certo offre alcuni chilometri di curve tra i più belli del centro Italia.

Poi, in lontananza si intravederà il mare, che raggiungeremo scendendo dal Passo.

Dopo la sistemazione in hotel, avremo tutto il tempo per rilassarci per poi raggiungere lo stabilimento balneare dove avrà inizio la parte più bella del weekend: aperitivo al tramonto e cena a base di paella e sangria direttamente sul mare tra vecchi e nuovi amici. Divertimento, condivisione, chiacchierate. Insomma, un'ottimo modo per programmare le vacanze estive. Dormiremo in hotel sul lungomare, poi la mattina ripartiremo passando per le strade di montagna, presumibilmente da Campotosto.

Infine decideremo insieme la strada che ci riporterà a casa!

Gite: istruzioni per l'uso

Vogliamo viaggiare in sicurezza, quindi ognuno di noi deve tenere il proprio passo senza strafare ed evitando di raggiungere "quelli davanti" se non è in grado di farlo. Nella vita ci sono poche certezze, nel MC Mistostretto ne esiste invece più di qualcuna. Si chiamano prudenza, referente, staffette e scopa.

Prudenza: la conosciamo tutti, sappiamo chi è e quali sono i suoi limiti (che sono i nostri). Seguiamola sempre perché è la nostra miglior consigliera.

Referente: è la guida della gita. E' colui che la pensa creandone percorso e tappe e quindi è il motociclista che apre la strada in testa al gruppo. Unica indicazione: mai superarlo.

Staffette: quando siamo in tanti, sono i motociclisti che controllano il gruppo per tutta la sua lunghezza. Sono fondamentali agli incroci, dove si fermano per indicare la strada a chi è rimasto attardato e in generale a chi deve ancora arrivare. E’ necessario agevolare il loro passaggio e non accodarsi una volta passate.

Scopa: è il motociclista che chiude il gruppo, si ferma se qualcuno ha problemi o difficoltà. Insomma, sarà sempre il più lento per garantire che il gruppo rimanga unito.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!