lunedì 13 maggio 2019

II MEMORIAL NICCOLÒ MURINO Organizzato dalla famiglia, Desmoladies e DNA bikers

Silenia Ventroni Collaboratrice WolflandRoad
II MEMORIAL NICCOLÒ MURINO Organizzato dalla famiglia, Desmoladies e DNA bikers FIrenze, presso e con l'aiuto del Liceo Scientifico Giotto Ulivi di Borgo San Lorenzo. La moto è una delle passioni più belle e pericolose al mondo. Come dice una famosa poesia dedicata ai motociclisti, scritta da un papà che ha perso suo figlio in sella alla sua moto: " in moto si muore, è vero capita, e può capitare ad ognuno di noi e ci si fa male, tanto male...". E già purtroppo la moto oltre ad emozioni, libertà, condivisione e tante cose belle, è anche pericolosa.
Il 25 Marzo 2016 Niccolò Murino diventa un giovane Angelo di 17 anni in sella al suo KTM 125. A tre anni dalla sua scomparsa la sua Mamma Simona contatta Il DNA e il presidente Christian Bucci me delle Desmoladies per una collaborazione. Mamma Simona ci racconta la storia di Niccolò e ci spiega che vorrebbe ricordarlo facendo qualcosa che sia utile per tutti i Bikers, gli appassionati delle due ruote ma soprattutto ai ragazzi che si approcciano alle due ruote.
Dal nostro incontro all'anniversario della scomparsa c'è un anno. Abbiamo tutto il tempo per pensare a come organizzare il secondo memorial. All'interno delle Desmoladies c'è una bikers canadese che fa la ricercatrice presso l'Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Industriale Venus Marilee Nugent che si occupa di sicurezza in moto. Confrontandomi più volte con lei decidiamo di coinvolgere il suo gruppo di ricerca chiamato "MOVING", che si occupa proprio di sicurezza in moto, insieme pensiamo degli argomenti utili per tutti.
A pochi mesi dall'anniversario abbiamo le idee chiare il DNA bikers Firenze, le Desmoladies e la Famiglia di Niccolò si uniscono per organizzare il II Memorial. Come prima cosa decidiamo di chiedere alla Preside Marta Paoli del Liceo Scientifico Giotto Ulivi di Borgo San Lorenzo(ex scuola di Niccolò Murino) la disponibilità di usufruire dell'auditorium e invitiamo a partecipare anche gli studenti. La preside molto disponibile ci aiuta e dopo esserci scambiate alcune email è pronta anche la circolare per la scuola. Intanto i ricercatori del Gruppo MOVING dell'Università si organizzano per gli argomenti da presentare e danno vita a questa scaletta: MOVING: Mobility and Vehicle Innovation Group UNIFI Dipartimento Ingegneria Industriale Ricercatori/ricercatrici per migliorare la sicurezza in moto 1.
La nostra storia: Progetti di ricerca, passato e presente (Marco Pierini, PhD, direttore del gruppo MOVING) 2. INSAFE: Cosa ci insegnano gli incidenti stradali? (Simone Piantini, PhD) 3. Usa la testa, scegli il casco migliore! (Cosimo Lucci, MSc) 4. La Top 10 dei rischi per i/le motociclisti/e (Marilee Nugent, PhD). Iniziamo a creare la locandina del memorial e il video che verrà condiviso con tutte le persone presenti in ricordo del giovane biker.
Si condivide l'evento, i preparativi vanno avanti velocemente e in una settimana è quasi tutto pronto. La mamma di Niccolò fa creare un bellissimo striscione in ricordo, questo verrà attaccato sul grande palco. Siamo a pochi giorni dal Memorial è tutto pronto, parteciperanno tanti bikers, la famiglia, gli amici e gli studenti del Liceo, obiettivo ricordare un giovane Biker Niccolò Murino ma facendo qualcosa di importante: sensibilizzando tutte le persone che si approcciano alle due ruote e a chi già sa guidare, all'uso delle protezioni e a nn sottovalutare la "sicurezza in moto."
Il 23 Marzo 2019 si è svolto il memorial, un momento emozionante è stato vedere scorrere le immagini di Niccolò felice e con la sua moto, il il video ha toccato tutti i presenti in sala. La famiglia era in prima fila, gli organizzatori bikers DNA e Desmoladies si sono occupati di accogliere i partecipanti. L' auditorium a disposizione era molto grande, i ricercatori hanno preparato le slide e organizzato la loro presentazione. In Sala erano presenti diversi bikers oltre i gruppi motociclistici organizzatori(DNA e Desmoladies), il Gruppo DOC Florence, le Manette del Valdarno e persino un bikers arrivato dall'Umbria appositamente per l'evento ma soprattutto tanti studenti accompagnati dai loro professori.
La mattinata è stata molto intensa il presidente del DNA ha aperto il memorial e in seguito si sono affrontati tanti argomenti molto interessanti, soprattutto la presentazione sul casco ha attirato la curiosità dei ragazzi. I ricercatori sono stati veramente professionali, ma anche chiari e alla mano con tutti i presenti. La presentazione è durata circa due ore e l'interesse è stato totale, durante la presentazione sono stati coinvolti direttamente i ragazzi in sala grazie ai bikers che si erano mischiati a loro così da essere oltre che un supporto anche dei " compagni di banco",i ragazzi hanno partecipato attivamente nonostante la timidezza e l' imbarazzo. La chiusura del Memorial è stata fatta da noi Desmoladies che dopo i vari ringraziamenti abbiamo cercato di trasmettere ai ragazzi un messaggio molto importante e condiviso da tutti
 
I presenti: "La moto è una grande passione va vissuta intensamente e divertendosi, ma la vita è la cosa più preziosa che possediamo. Ne abbiamo solo una a disposizione, teniamocela stretta usando sempre un casco adatto e usando la massima attenzione per strada". La condivisione di queste ricerche sulla sicurezza dovrebbero essere fatte spesso, perché riteniamo sia molto importante conoscere i rischi a cui si va incontro ma non solo per i motociclisti ma anche per tutto il resto dei guidatori.
L' attenzione e il rispetto per la nostra vita e per quella degli altri dovrebbe essere uno dei valori da condividere. Ricordiamoci che ogni volta che chi è alla guida di un mezzo dedica attenzione ad un cellulare, a una sigaretta, ad un rossetto, a qualsiasi distrazione mette in pericolo non solo se stesso ma tanti altri, ricordiamoci che a casa i nostri cari ci aspettano.. Un grande ringraziamento va ai ricercatori che si dedicano veramente con impegno e dedizione a queste ricerche, speriamo davvero che le persone si interessino sempre di più a questi argomenti permettendo così la condivisione e il miglioramento della sicurezza in moto. Per chi fosse interessato a vedere i video del memorial e gli interventi dei ricercatori, può trovarli nella pagina pubblica delle Desmoladies e per le foto anche nela pagina del DNA Bikers Firenze. Ventroni Silenia Desmoladies

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!