venerdì 11 gennaio 2019

Sabato 30 dicembre....Destinazione: Prati di Tivo

Francesco Dragonetti per WolflandRoad
Sempre in moto, con ogni clima e condizione meteo. Sabato 30 dicembre non ci potevamo far scappare una bella giornata di sole per raggiungere la neve.
Destinazione: Prati di Tivo (o quasi). Appuntamento alle 9.00 al Centro Euclide e partenza poco più tardi. Il freddo si fa sentire ma le moto sono tante e il sorriso è ben stampato sotto il casco di tutti noi. La Tiberina e la Salaria sono un bel trasferimento che ci porta sulla SS17 dell'Appennino Abruzzese. Prendiamo questa strada ad Antrodoco, dopo una fondamentale e riscaldante sosta al bar. Che qualcuno vorrebbe trasformare in una casa di riposo per anziani, ma fortunatamente i più dinamici tirano via dal camino e dalla sedia a dondolo i più...pigri. Anche perché i "pigri" serviranno a sistemare i problemini successivi. L'unico momentaneamente irrisolvibile è quello alla moto di Kirk che non va oltre i 110 km/h. Anche lei forse ha freddo.... Dicevamo della SS17, semplicemente fantastica. Tornarci nella stagione calda sarà una libidine. Arriviamo tramite la SS80 sul Gran Sasso e poi ci fermiamo per l'aperitivo homemade. Non sapevamo che il bauletto di Marcoff e Maffj fosse uno scrigno del tesoro, ma lo scopriamo molto volentieri. Siamo in un area picnic deserta, luogo ideale per provare il drone di Marcoff. Fiiiiiigo!! Dopo inquadrature di tutti i generi e inseguimenti drone-uomo ripartiamo in direzione Prati di Tivo. Ci siamo, stiamo per arrivare quando ad un certo punto...gomma bucata. Le parole di Bibbo dentro al casco riecheggiano ancora per tutta la vallata ma il nostro Cinghiale mantiene la calma per consentire a tutti noi di raggiungere l'obiettivo: il rifugio. E pazienza se non arriviamo, per un soffio, a Prati di Tivo. Se magna, se beve (moderatamente) e il tempo passa in fretta. Ci fermiamo spesso per controllare gli sfiati della gomma di Bibbo che è comunque coriacea come il suo proprietario; la scivolatina praticamente da fermo di Nando sullo sterrato non ci toglie il sorriso, con il quale prendiamo la via del ritorno. Lo ammettiamo: abbiamo fatto l'Autostrada, ma vista la gomma bucata e la voglia di stare insieme, non potevamo fare diversamente!!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!