mercoledì 9 maggio 2018

Monte Amiata.....13 Maggio 2018

L'immagine può contenere: testo e spazio all'aperto
Pronti per tornare in sella? Appuntamento domenica 13 maggio per arrampicarci sul Monte Amiata. Percorso tradizionale e molto divertente, ma la bella giornata inizierà fin dalle 9.00 presso il centro Euclide (via Flaminia Nuova 834), luogo dell'appuntamento.
Prenderemo la Campagnanese prima di addentrarci nel verde della Cassia Cimina. Qui, se fate attenzione, al km 12, vedrete il monumento del motociclistica inaugurato ad aprile 2016. Poi entreremo a Viterbo per proseguire verso Marta ammirando il Lago di Bolsena, che costeggeremo in in parte per poi attraversare il confine con la Toscana e arrivare nella splendida Pitigliano. Poco distante ecco il fiume Fiora prima dell'inizio delle curve "vere" che ci porte
ranno a Scansano e Arcidosso, la "porta di ingresso" verso la vetta dell'Amiata.
Dopo una riposante pausa pranzo, ripartenza verso Roma passando da Abbadia San Salvadore e percorrendo la Cassia.
Gite: istruzioni per l'uso
Vogliamo viaggiare in sicurezza, quindi ognuno di noi deve tenere il proprio passo senza strafare ed evitando di raggiungere "quelli davanti" se non è in grado di farlo. Nella vita ci sono poche certezze, nel MC Mistostretto ne esiste invece più di qualcuna. Si chiamano prudenza, referente, staffette e scopa.

Prudenza: la conosciamo tutti, sappiamo chi è e quali sono i suoi limiti (che sono i nostri). Seguiamola sempre perché è la nostra miglior consigliera.

Referente: è la guida della gita. E' colui che la pensa creandone percorso e tappe e quindi è il motociclista che apre la strada in testa al gruppo. Unica indicazione: mai superarlo.

Staffette: quando siamo in tanti, sono i motociclisti che controllano il gruppo per tutta la sua lunghezza. Sono fondamentali agli incroci, dove si fermano per indicare la strada a chi è rimasto attardato e in generale a chi deve ancora arrivare. E’ necessario agevolare il loro passaggio e non accodarsi una volta passate.

Scopa: è il motociclista che chiude il gruppo, si ferma se qualcuno ha problemi o difficoltà. Insomma, sarà sempre il più lento per garantire che il gruppo rimanga unito.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!