venerdì 8 settembre 2017

Etna Free Bikers a Giarre..... Lo Spettacolo dei Bikers

Salvatore Serratore per Wolfland
Brutta storia quella successami sabato sera dagli Etna Free Bikers a Giarre. Appena presentatomi all'ingresso un energumeno mi blocca, e in modo molto minaccioso mi invita ad andare via, impedendomi di fatto l'ingresso al raduno. Solo l'intervento dei miei amici al seguito a fatto si il desistere delle cattive volontà dell'energumeno. Prima bastardata preparatami dal degno figlio di padre Zingaro, non riconosciuto da me ...arrivato già "rinco"... Questa me la pagherai giovanotto!...


Che dire di questa festa: dopo l'aggressione mi sono imbattuto in un grande amico, Luigi, grande cuore e simpatia, e in altri amici durante il percorso per giungere nella zona "Bikers" dove ho incontrato il padre dell'energumeno che, dopo avermi ringraziato per la presenza e per gli ospiti al mio seguito, mi dice..."accura a comu ti movi" (occhio a come ti muovi...esprimi...a quello che fai), che dalle nostre parti corrisponde ad una minaccia. Andiamo bene, veramente bene, fin quando ormai spaventato non riesco neanche a riconoscere mio compare Sandro...ahahahahah. Mizzica, iniziamo benissimo.


E iniziamo veramente a raccontare la storia di questo evento: risate, chiacchiere, musica, birra...a proposito Davide si è subito tolto il debito pubblicitario con me e Rosario D'Amico, che non vedevo dal 4 Party Ride, appena ci ha beccati, offrendoci la birra promessaci.


Presenti tanti amici anche dal Nord, i Legal Flame Lemc, e una miriade di cattivi Bikers venuti dalle provincie sicule. La location perfetta era il Parco Chico Mendez, una struttura al centro della città di Giarre che offre vari spunti di aggregazione anche per i più piccoli con un area attrezzata, bar pizzeria, una piscina e poi un ampio spazio alberato dove gli Etna Free Bikers hanno allestito stand gastronomici, stand di settore, lo stand birra e il palco musicale, dove si sono esibiti i Rochfellas, band catanese, con un repertorio molto gradito ai presenti.


Bella l'esibizione del Bikers Wash, sensuale e non volgare dove due belle ragazze si sono alternate al lavaggio e insaponatura delle moto di turno (una era dell'Old Class ed una degli Avola Bikers) e di relativo motociclista per la gioia e gli occhi di molti. Una festa veramente no profit, dove l'iscrizione da 10,00euro dava diritto alla patch evento, un panino con salsiccia, una birra alla spina, ed una fetta di anguria.


Soddisfatto Antonino Militello, Lo Zingaro, che ha ringraziato tutti gli amici e tutti i gruppi intervenuti(una lista veramente lunga),

un grazie ad Andrea venuto dalla Sardegna e a Romeo Fiorillo da Eboli, nonché il proprio staff dal piccolo Davide, al giovincello Gino, al sempre ragazzo Salvo e a quanti hanno collaborato alla riuscita ..."senza di voi tutto questo non sarebbe stato possibile".

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!