giovedì 24 agosto 2017

11° Tappa di Carlo Messicano...un Viaggio Pazzesco



11° Tappa
Per fortuna la notte porta consiglio e fa passare i malumori. Di buon ora risiamo al caminito del Rey. Pazzesco, sospesi sul fianco delle rocce con centinaia di metri sotto di noi. Scenari da cartolina...
Proseguiamo la giornata nei vicoli e nei castelli di Malaga. La sera siamo in viaggio e puntiamo il deserto della Sierra Nevada. Dormiamo in un hotel stile coloniale anni 90 ed il paese tra le colline vuote è come un oasi. Il mattino seguente torniamo in sella, colazione a Granada e via per addentrarci nel deserto!

"-Hai davvero fame amico, come uno che ha attraversato il deserto di corsa. -Si e chiunque attraversa il deserto di corsa ha qualcosa sulla coscienza. -Giah..." Scena iniziale di "lo chiamavano trinità". Ecco ciò che vedono i miei occhi!!!

È cosi rilassante ma altrettanto emozionante che ad ogni km mi rimbalza in mente qualche ricordo, qualche cosa che mi fa commuovere. C'è Fort Bravo, vecchi set di film western all'italiana e lo visitiamo. Quanto avrei voluto portarci mio nonno; lo penso mentre vedo lo spettacolo di pistolettate come avrebbe detto lui.

Usciamo e la polvere ormai è parte di noi ma mi sento come un protagonista di quei film che esce dalla polvere con il suo cavallo. Lo attraversiamo tutto, incontriamo anche un bar che evoca la Route 66. È tardi ma poca strada ci separa dalla meta di oggi.

Mentre entro nelle mura della città di Almeria sembra di essere su set cinematografici. Le grandi mura si ergono sul promontorio gialle ocra, è un lungo castello; poi il paese rigorosamente bianco si tuffa nel mare. Camping on the beach!!!

Ps. Ho scoperto che Ludovica porta con se un barattolo di semi. Bah... comunque... Ultima notte in tendaaaaa!!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!