martedì 11 luglio 2017

FrancofonteInMoto...Motosalsicciata......"mi avete onorato con la vostra presenza!"

Scritto da Salvatore Serratore per Wolfland
Il countdown settimanale era già iniziato lunedì 3, quando con un post il presidente di FrancofonteInMoto, Giuseppe Ville, ha iniziato a scandire il passare dei giorni. Meno otto, meno sette,fino ad arrivare al giorno cruciale.
La destinazione da raggiungere per noi di Old Class Motorcycles era veramente irrisoria, 15km., in pratica giocavamo in casa.

L'abbiamo iniziata precedendo la partenza presso un bar della città, gustandoci una bella granita con brioche e rinfrescando il palato da una giornata che già, alle nove del mattino, si preannunciava calda.


Tutto pronto a Francofonte dove i ragazzi del club URigghiocculu e di Salvatore Trapani Trasformazioni, hanno dato una man forte alla riuscita dell'evento.


Ad attendere gli ospiti una staffetta ben organizzata agli ingressi di città che accompagnava i vari motociclisti presso la clubhouse dei FrancofonteInMoto, mentre a noi...ci hanno chiesto di accendere i navigatori.


Chissà perché. In clubhouse abbiamo trovato un nutrito nucleo di moto e biker, accolti da Giuseppe e da Sebastiano tra abbraccio e strette di mano, musica a tema è bar fornitissimo di birra e altro...freschissime.
Tra foto di rito e risate, si è atteso che altri gruppi arrivassero, credo che tra i più lontani debba annoverare gli AmiciInMoto di Rombiolo, V.V., i Pellegrini di Palermo e i Lillybellum di Marsala, ma tanti altri gruppi di un certo "spessore" portatori di allegria e spensieratezza provenienti dalle diverse province siciliane erano presenti...non sta a noi elencarli, ma sono stati ben ringraziati da Giuseppe in un suo post su Facebook.

Noi ci limitiamo a raccontare la cronistoria. Tra scoppiettii e suono di clacson, il corteo di moto verso le 12 ha iniziato il suo tour. Doveroso un piccolo passaggio nella via principale francofontese, per poi raggiungere Vizzini la città che ha dato i natali a Giovanni Verga, l'illustre scrittore del secolo scorso autore di Mastro Don Gesualdo, Malavoglia, Cavalleria Rusticana e tanti altri racconti. Ad attenderci in piazza un aperitivo rafforzato da uova sode, patatine, salatini e altro con un piccolo tour nella scalinata vizzinese che porta a Palazzo Trao, d alcuni luoghi dell'immaginario verghiano, per poi ripartire e ritornare a Francofonte, presso il parcheggio del campo sportivo per il ristoro. Come è consuetudine di questa motosalsicciata, la parte gastronomica e' autogestita.
Il costo del menù prevedeva, oltre alla patch, un aperitivo(Vizzini), un primo piatto di cavateddi al sugo di maiale con sugo...e carne..., un "callozzo" di salsiccia con sotto aceti, un panino e una bevanda, torta. Ma si è potuto gustare anche le cassatelle siciliane, le paste di mandorla e i cannoli freschi preparati al momento dagli energici Peppe e Graziana. Gli ospiti hanno potuto godere di questo gustoso pranzo fatto sul posto e non lesinato sul piatto, ascoltando brani del momento gestiti da un djset, fino a quando, ormai sazi e satolli, si è proceduto alla esibizione di balli country e di gruppo ben curati dall'Etna Country Style.
Unico neo, che ad un certo dato...punto...momento...l'impianto di refrigerazione è andato in tilt, e visto che la temperatura esterna era di 40 gradi, non è passato tanto che tutte le bevande refrigerate diventassero "brodo di ciocca". Questo non ha spaventato gli ospiti, anche se ha creato un evidente imbarazzo tra organizzatori, ma purtroppo le alte temperature e i consumi, a volte giocano brutti scherzi. Per il resto, molti di quelli che non erano presenti, possono solo leggere questo report, perché i raduni, nel bene o nel male, vanno frequentati, è solo chi si avventura ad organizzarli, senza andare nei ristoranti (a volte succede anche nei ristoranti) può capirne gli intoppi.
A volte piace sapere chi andrà ad un evento, magari prepari qualcosa per loro, per chi non vedi da tempo o perché vuoi dargli un pensiero (così è stato per noi da parte di Vincenzo Vitellino), così mi sono avventurato a visionare anche chi, seguendo la nuova moda del momento, mette la presenza all'evento per poi essere assenti.
Non ha senso. Credo che chi organizza,fuori dal sistema ristoratore, va sempre oltre le aspettative, dispiace (a volte piace, ma è un mio pensiero) solo che poi non ci si incontra. A conclusione il sorteggio dei premi quali caschi, stivali, accessori moto...l'allegra tafferuglia per prendere i gadget "gettati al vento", i ringraziamenti a tutti i presenti, ai gruppi partecipanti e alle premiazione del gruppo più numeroso. Doveroso dire che il più numeroso era l'Old Class Motorcycles seguito al secondo da NebrodiBikers di Cesaro' e al terzo da AmiciInMoto di Rombiolo. Le dichiarazioni di Giuseppe Ville..."Per iniziare mi scuso con tutti i partecipanti per quanto riguarda le bevande ma purtroppo con questo caldo i frigoriferi ci hanno abbandonato! Nonostante la giornata caldissima siamo stati numerosi e la riuscita dell'evento la devo a voi che col vostro spirito biker non vi siete lasciati intimidire e mi avete onorato con la vostra presenza!Un grazie di cuore a tutti." Okkio al,prezzo: €.15,00 Patch, aperitivo, pasta fresca con sugo di maiale, salsiccia e giardiniera, torta, bevanda. Bevande a prezzo popolare.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!