sabato 20 maggio 2017

"Tra terra e mare"....... La Domenica dei Mistostretto



"Tra terra e mare". Così potrebbe essere definita la gita di domani, che avrà come destinazione Sperlonga.
Per raggiungere la cittadina affacciata sul Tirreno ovviamente non percorreremo la strada più veloce, ma la più bella. Da Roma ci dirigeremo infatti in direzione est, per arrivare a Carsoli; qui usciremo dall'autostrada e daremo il via all'arrampicata. Ci divertiremo tra le curve che portano ai Colli di Montebove e Capistrello, poi dall'Abruzzo rientreremo nel Lazio puntando verso Sora.

Il confine tra le due regioni segnerà la metà strada dell'andata; infatti passeremo ancora per Sora, Santopadre e San Giovanni in Carico. Tanto serpeggiamento e un buon asfalto saranno la costante di questi chilometri ma...il bello dovrà ancora venire. Sì perché la Itri - Sperlonga sarà la ciliegina sulla torta del nostro cammino. Una strada in ottime condizioni, che affaccia sul mare e che porta...al pranzo!

Appuntamento alle ore 9 alla prima area di servizio sulla Roma - L'Aquila dopo il casello.

Itri – Sperlonga: https://www.youtube.com/watch?v=7-KpdagHrj0

Gite: istruzioni per l'uso

Vogliamo viaggiare in sicurezza, quindi ognuno di noi deve tenere il proprio passo senza strafare ed evitando di raggiungere "quelli davanti" se non è in grado di farlo. Nella vita ci sono poche certezze, nel MC Mistostretto ne esiste invece più di qualcuna. Si chiamano prudenza, referente, staffette e scopa.

Prudenza: la conosciamo tutti, sappiamo chi è e quali sono i suoi limiti (che sono i nostri). Seguiamola sempre perché è la nostra miglior consigliera.

Referente: è la guida della gita. E' colui che la pensa creandone percorso e tappe e quindi è il motociclista che apre la strada in testa al gruppo. Unica indicazione: mai superarlo.

Staffette: quando siamo in tanti, sono i motociclisti che controllano il gruppo per tutta la sua lunghezza. Sono fondamentali agli incroci, dove si fermano per indicare la strada a chi è rimasto attardato e in generale a chi deve ancora arrivare. E’ necessario agevolare il loro passaggio e non accodarsi una volta passate.

Scopa: è il motociclista che chiude il gruppo, si ferma se qualcuno ha problemi o difficoltà. Insomma, sarà sempre il più lento per garantire che il gruppo rimanga unito.


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta questo articolo!!!!