venerdì 2 dicembre 2016

Mario Romano "Un Barone in Moto"

Mario Romano  “Un Barone in Moto”
Alcuni ci vorrebbero più tranquilli...
"Alcuni ci vorrebbero più tranquilli...altri più esuberanti...poi ci sono quelli che ci criticano e basta...quelli che qualsiasi cosa fai loro la farebbero meglio...poi ci sono quelli che ti guardano dall'alto in basso. ..quelli che pensano di "pesarti" in base a ciò che possiedi...poi ci sei tu che sai quello che sei e il valore che hai....e tutto il resto te lo fai scivolare addosso....tanto chi ti ama ti vuole esattamente come sei...."
 



Cari amici,oggi nella rubrica "vita in moto" voglio raccontarvi la storia di una persona molto simpatica ma anche "nobile", di nome e di fatto,con un carisma che affascina ma
nello stesso tempo emoziona...Mario Romano. La sua passione per le moto è iniziata da giovanissimo, aveva 8 anni quando suo padre lo incoraggiò a lavorare in un'officina che aggiustava le          bici. Si sa che le bici sono i  
primi amori dei bambini, Mario invece il suo amore lo teneva di fronte all'officina...un'altra officina...quella delle moto. Dopo un breve "corteggiamento",durato circa 6 mesi, è riuscito a lavorare con le moto. Un lavoro che dura fino adesso aprendo un"officina tutta sua.
Le moto le monta e rimonta, anche quella che guida adesso,una GUZZI V1000 IDROCOMET cambio automatico del 1978. La prima moto che se l'è assemblato da solo è stato quando aveva 12 anni, giovanissimo ma già con le idee ben chiare in testa. Ha avuto altre moto, come la KAWASAKI GPZ600 e la HONDA CR500 2 tempi. La macchina la usa raramente va in giro solo in moto...ed è qui che si vede la vera passione. Per Mario i motoraduni sono un'occasione per rivedere gli amici, vecchi e nuovi, dove condividere le meraviglie e il divertimento dei raduni. Ha una famiglia spettacolare, una moglie e due
figli che condividono la stessa passione infatti ai raduni vanno tutti insieme, a loro si unisce anche la fidanzata del figlio. Tra i tanti raduni che ha partecipato, da solo o con la famiglia, c'è n'è uno che lo ha emozionato più di tutti, ed è "il motoraduno internazionale
dell'Etna", a questo raduno c'erano più di 4000 moto, uno spettacolo meraviglioso. La maggior parte dei raduni a cui ha partecipato sono tutti stati svolti in Sicilia, pochissime volte ha
partecipato a quelli svolti  per l'Italia. Si la Sicilia, infatti Mario è un siciliano doc. È di una città dalle 24 casate baronali, " Nicosia". Non per questo è presidente de
"I BARONI MOTOCLUB NICOSIA". Il suo abbigliamento è spettacolare...veste col cilindro e frac in pelle...da vero barone, degno del nome che porta!!! Augurandogli tutto il meglio dalla vita vi lascio...alla prossima storia....





Monia Wolf