venerdì 18 novembre 2016

Umberto Bonaldo "Un Bikers in Kilt"


 Umberto Bonaldo “Un Bikers in Kilt”

 "La vera essenza della Famiglia Bikers"
Cari amici, continuiamo il nostro cammino verso le storie più belle della "vita dei bikers". Questa volta voglio raccontarvi di un biker un po’ particolare,a me a colpito soprattutto per il suo "kilt", si avete capito bene, il kilt, il classico gonnellino scozzese.
Mi ha colpito perché pensavo che fosse uno scozzese in Italia che ama le moto. È vero solo a metà: è un trevigiano doc che ama le moto e che porta il kilt... Il nostro amico si chiama
Umberto Bonaldo. La sua passione inizia praticamente da bambino, da quando aveva circa 7/8 anni. Un ragazzo andò a lavorare nel negozio del padre, che era il barbiere del paese, Umberto venne colpito dal modo in cui era vestito, il chiodo di pelle con sopra il gilet con tutte le toppe dei gruppi metal cucite e i teschi d'acciaio. Il fratello di questo ragazzo faceva parte di un gruppo di motociclisti ed era raro in un paesino, invece per Umberto era amore a prima vista. Di li a poco si creò un gruppo, il CHAPTER IRON HORSES ITALY con tanto di toppa sulla schiena. Incominciarono ad accingersi anche i tedeschi ai motoraduni,  anche quando si faceva il falò di fine anno andavano a casa del loro collaboratore per festeggiare ci si trovava tutti insieme...si assaporava la vera essenza della famiglia bikers. Umberto lavora come parrucchiere
e siccome gli orari sono un po’ particolari ha la complicità della moglie, che lo accompagna ai raduni ma anche dei fratelli fantastici che
non glielo fanno pesare. Appartiene al motoclub MAD BROTHERS, sono di Treviso, fa parte del coordinamento Bikers Fmi. Ha partecipato a vari raduni, circa una quindicina all'anno, ogni raduno ha un fascino particolare e dei ricordi che rimangono indimenticabili. Andare in moto è una cosa favolosa, ti aiuta a scaricare la tensione,si svuota il cervelli, i problemi svaniscono e per un po’ non
tornano. Di questa storia, come delle altre, mi colpisce la passione che nasce un po’ per caso e che poi non ti lascia per tutta la vita. Che dire di più....ah dimenticavo, ho domandato come è nata la passione per il kilt, la risposta: "Nasce per scherzo un po’ d'anni fa...una volta indossato mi sono reso conto che è comodo" in pratica "è come quando assaggi una cosa,così giusto per...e poi ti innamori!!!". Con questa ultima sua frase (non posso essere che esserne d’accordo) vi lascio, alla prossima storia.
Monia Wolf